Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cerimonia in omaggio ai caduti delle due guerre mondiali e dei caduti sul lavoro

Data:

05/11/2019


 Cerimonia in omaggio ai caduti delle due guerre mondiali e dei caduti sul lavoro

Domenica 3 novembre 2019, a Quaregnon, nel territorio del Borinage, il Console Generale d’Italia a Charleroi David Michelut ha partecipato alla cerimonia in omaggio ai caduti delle due guerre mondiali e dei caduti sul lavoro, organizzata dal Comites di Mons di concerto con le locali associazioni italo-belghe.

Alla cerimonia erano presenti l’Ammiraglio Enrico Pacioni, rappresentante militare italiano presso il Supreme Headquarters Allied Powers (S.H.A.P.E.), con alcuni militari delle nostre Forze Armate, il Presidente del Comites di Mons e i delegati del Comune belga di Quaregnon, accompagnati dalle locali forze di polizia.

img 2009

Ciascuno ha reso omaggio, tramite una deposizione floreale, ai monumenti visitati durante il percorso: il monumento ai caduti italiani, il monumento al minatore e quello al milite ignoto.

Nei discorsi di rito i rappresentanti delle istituzioni hanno omaggiato il ricordo dei caduti e sottolineato il ruolo della commemorazione e della difesa dei valori comuni della pace, del lavoro e della dignità umana.

Il Console Generale, delegato in tale occasione a rappresentare S.E l’Ambasciatrice d’Italia presso il Regno del Belgio, Elena Basile, ha portato i suoi saluti agli intervenuti ed espresso l’auspicio che tale cerimonia, istituita nel novembre 1956, continui nel solco della tradizione con sempre maggiore partecipazione.

Un aneddoto particolare concerne il “monumento al minatore” di Quaregnon: nel 1958, durante una visita ai connazionali emigrati in Belgio, si ricorda che il pugile italiano Primo Carnera strinse il braccio della statua "Il minatore di tutti i paesi", opera dello scultore Francesco Libonati.primo carnera con il minatore

 


464