Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Divorzio

Trascrizione in Italia di una sentenza di divorzio pronunciata in un Paese dell’UE (esclusa la Danimarca)
far pervenire per posta ordinaria a Consolato Generale d’Italia / Stato Civile, rue Willy Ernst 23, 6000 Charleroi :

  • Per una sentenza pronunciata prima del 10/03/2001
  1. copia conforme della sentenza di divorzio rilasciata dal Tribunale belga con traduzione giurata
  2. atto di divorzio rilasciato dal comune belga di residenza con traduzione giurata
  3. atto di matrimonio su modulo internazionale (secondo la Convenzione di Vienna)
  4. copia del documento di riconoscimento dell’interessato
  5. istanza da compilare, datare e firmare
  • Per una sentenza pronunciata tra il 10/03/2001 e il 31/07/2022 
  1. certificato di cui all’art.39 del Regolamento del Consiglio Europeo n. 2201/2003 del  27.11.2003 da richiedere appositamente al  Tribunale che ha pronunciato la sentenza
  2. atto di matrimonio su modulo internazionale (secondo la Convenzione di Vienna)
  3. copia del documento di riconoscimento del richiedente
  4. istanza da compilare, datare e firmare
  • Per una sentenza pronunciata dal 01/08/2022 in poi
  1. certificato Allegato II previsto all’art.36 del Regolamento UE 2019/1111 da richiedere appositamente al Tribunale che ha pronunciato la sentenza
  2. atto di matrimonio su modulo internazionale (secondo la Convenzione di Vienna)
  3. copia del documento di riconoscimento del richiedente
  4. istanza da compilare, datare e firmare

 

Trascrizione in Italia di una sentenza di divorzio pronunciata in un Paese extra UE 

Per informazioni inerenti la procedura e la documentazione necessaria alla trascrizione in Italia di una sentenza di divorzio emessa in uno stato extra-europeo, il cittadino dovrà rivolgersi direttamente alla rappresentanza diplomatico-consolare sita nel paese ove il divorzio é stato pronunciato.